MISSION (ob. educativi generali)

Formazione integrale della persona attraverso una didattica di alta qualità e un’educazione del buon esempio.

Il punto di arrivo del cammino educativo della scuola San Giuseppe porta ad un sapere, ad un saper fare e ad un saper vivere in sintonia con il “gusto” del buon Dio.

L’istruzione, terreno tipico di ogni scuola, è il nucleo da cui parte anche l’azione educativa della Scuola che intende caratterizzarsi per una formazione della persona:

in relazione con sé => ob. educare a crescere come persone;

in relazione con gli altri => ob. educare alla relazione con l’altro;

in relazione con la conoscenza => ob. educare alla cultura;

in relazione con Dio => ob. educare alla dimensione del trascendente.

 

VISION

Essere la scuola del dialogo, protagonista nella promozione di rapporti autentici; una scuola a misura di persona (alunno, genitore, personale) che risponde al bisogno fondamentale della comunicazione mettendo gli alunni nelle migliori condizioni per esprimere se stessi, accogliendoli, guidandoli e accompagnandoli nel percorso di crescita personale.

L’idea di uomo alla quale tende la nostra scuola è quella di San Giuseppe artigiano:


  • una persona con qualità una persona con qualità che ben si adattano all'atteggiamento e alle caratteristiche di imprenditorialità e progettualità che contraddistinguono il nostro territorio;
  • in un'ottica di bene comune;
  • con lo sguardo rivolto verso l'alto.

Caratteristica fondamentale della vision della scuola San Giuseppe è l’idea di inclusione intesa come considerazione positiva dell’altro. Inclusione è accettazione e rispetto dei limiti di ognuno, accoglienza, comprensione e valorizzazione delle ricchezze affinché tutti trovino il proprio posto all’interno del gruppo e lo vivano serenamente.

 

RISULTATO ATTESO

Una scuola intesa come ISTRUZIONE ed EDUCAZIONE nella quale sperimentare:

TEMPO: proposte significative sia per i tempi strutturati che per quelli destrutturati; esiste uno specifico del tempo che si chiama “Tempo forte” cioè AVVENTO E QUARESIMA;

LUOGO: spazio in cui si giocano quotidianamente tutte le dinamiche relazionali. La scuola è il luogo della comunità scolastica ed il luogo della collaborazione (bambino-bambino; alunno-insegnante; insegnante-genitori; genitori-genitori; insegnanti-insegnanti).

RELAZIONE: grande importanza viene data alla dimensione dell’ascolto e del dialogo finalizzati alla valorizzazione delle qualità di ciascuno, prezioso nella sua unicità.

CORRESPONSABILITÀ: presupposto fondamentale per la buona riuscita dell’azione didattico-educativa della scuola e per la sana crescita del bambino.

In quest’ottica un’attenzione molto forte viene data ai colloqui individuali e alle assemblee di classe. In alcuni casi concordati anche in presenza del bambino.

Concretamente alcuni momenti sono condivisi con la comunità pastorale e quindi vissuti insieme.

 
Esci Home