All’interno del progetto educativo d’Istituto dopo aver dato riflettuto sulla vita come cammino, vogliamo riconoscere che ognuno è responsabile di contribuire a far sì che i talenti che Dio ha donato a tutti non rimangano nascosti.

Scegliamo un percorso educativo dal titolo:



Una Storia… di talenti!

Il cammino della storia dell’umanità è segnato da tanti uomini e donne

che hanno messo in gioco i talenti ricevuti da Dio per il bene di tutti,

rendendo il mondo un posto migliore.

Anche noi vogliamo riconoscere i nostri talenti

per scrivere altre belle pagine della storia dell’umanità.




 

OBIETTIVI


Per gli alunni:

·      riconoscere i talenti: è importante che ogni ragazzo, nel suo cammino di crescita, sia aiutato a riconoscere le capacità che ha ricevuto. Vogliamo aiutare tutti i ragazzi a scoprire qualcosa di bello che possono mettere in gioco per gli altri e che li caratterizza come unici e insostituibili;

·      cogliere la bellezza dei talenti degli altri: ognuno ha ricevuto dei doni che lo rendono unico ma non completo; ciascuno ha sempre bisogno anche dei doni degli altri. Vogliamo aiutare i ragazzi a riconoscere che solamente l’apporto di tutti e la condivisione dei doni, senza invidie o gelosie, può rendere veramente migliore la vita della classe e di ognuno;

·     i talenti vanno condivisi: la tentazione più frequente è quella di trattenere per sé i talenti, pensando solamente al proprio ritorno. Vogliamo aiutare i ragazzi a scoprire che i talenti possono fiorire nella loro massima potenzialità solo se condivisi per il bene di tutti.


Per i genitori:

·     aiutare i propri figli a sviluppare uno sguardo positivo su sé stessi e sugli altri, invitandoli a vedere il buono in tutti i compagni;

·      invitarli a condividere i propri talenti per il bene della scuola e delle altre famiglie.


Per il personale scolastico:

·      riconoscere i talenti personali e dei colleghi, condividendoli e valorizzandoli;

·      riconoscere i talenti di ogni alunno e valorizzarli all’interno del gruppo classe;

·    coltivare personalmente e nell’insieme un atteggiamento di fiducia nell’opera educativa, consapevoli che il riscontro del lavoro educativo non è immediato;

·    favorire nei bambini la capacità di riconoscere l’importanza di scelte quotidiane di condivisione dei talenti personali per il bene di tutti.

 
Esci Home